Giovanni Caniato

Funzionario nell’Archivio di Stato di Venezia, in qualità di archivista di Stato e di coordinatore della Sezione di fotoriproduzione, legatoria e restauro. Nell’ambito dei direttivi di varie associazioni e istituzioni locali e nazionali, si è dedicato da sempre allo studio, alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio etnoantropologico della “Civiltà dell’acqua” altoadriatica. È segretario dell’istituto italiano di archeologia e etnologia navale (ISTIAEN).

Opere Ha al suo attivo oltre centocinquanta pubblicazioni, relative soprattutto alla storia di Venezia, della sua laguna, dei bacini idrografici veneti e della cultura materiale, con particolare riferimento alle antiche corporazioni di mestiere afferenti l’edilizia, l’ornato e la cantieristica navale. Ha curato con Eugenio Turri e Michele Zanetti La laguna di Venezia (Cierre, 1995).

  • Consenso al trattamento dati
error: Tutti i contenuti di questo sito web sono protetti.