Alessandro Barbero

Alessandro Barbero ha partecipato a tutte le edizioni del Festival del Medioevo. Storico e scrittore, è professore ordinario di Storia medievale presso l’Università degli Studi del Piemonte Orientale e Vercelli.

Scrive su La Stampa e Tuttolibri. Collabora al programma televisivo Superquark e alle trasmissioni Passato e presente e a.C.d.C. in onda su Rai Storia. La sua produzione, tanto specialistica quanto divulgativa, si divide fra il periodo tardoantico e medievale e la storia militare.

Romanziere pluripremiato, brillante divulgatore televisivo ha spaziato in poco più di un trentennio tra saggistica, manualistica e narrativa. Il suo Dante (Laterza, 2020) ha conosciuto un eccezionale successo di pubblico. Fra i suoi libri più recenti si ricordano anche Inventare i libri (Giunti, 2022), il romanzo storico Alabama (Sellerio, 2021) e la monumentale biografia Costantino il Vincitore (Salerno Editrice, 2016).

Con Bella vita e guerre altrui di Mr. Pyle gentiluomo (Mondadori, 1995) nel 1996 ha vinto il Premio Strega ed il libro è stato poi tradotto in sette lingue. Tra le altre pubblicazioni, vanno ricordati: L’aristocrazia nella società francese del Medioevo. Analisi delle fonti letterarie (secoli X-XIII) (Cappelli, 1987); La battaglia. Storia di Waterloo (Laterza, 2003); Carlo Magno: un padre dell’Europa (Laterza, 2004); Barbari. Immigrati, profughi, deportati nell’impero romano (Laterza, 2006); con Chiara Frugoni: Dizionario del Medioevo (Laterza, 2008); Benedette guerre. Crociate e jihad (Laterza, 2009); Lepanto. La battaglia dei tre imperi (Laterza, 2010); Gli occhi di Venezia (Mondadori, 2011); Il divano di Istanbul (Sellerio, 2011); con Piero Angela: Dietro le quinte della Storia. La vita quotidiana attraverso il tempo (Rizzoli, 2012); I prigionieri dei Savoia. La vera storia della congiura di Fenestrelle (Laterza, 2012); Donne, madonne, mercanti e cavalieri. Sei storie medievali (Laterza, 2013); Le ateniesi (Mondadori, 2015); Le parole del papa. Da Gregorio VII a Francesco (Laterza, 2016) e Federico il Grande (Sellerio, 2017).

error: Tutti i contenuti di questo sito web sono protetti.