Erminia Irace

irace_200x200Erminia Irace è professore associato di Storia moderna nel Dipartimento di Lettere dell’Università degli Studi di Perugia, presso il quale ricopre l’incarico di presidente dei corsi di laurea in Beni culturali.

Si è a lungo occupata di storia dei ceti dirigenti e di storia sociale e culturale dell’Italia di antico regime, spesso conducendo ricerche riguardo al periodo di passaggio tra Medioevo ed età moderna e utilizzando fonti di natura memorialistica e letteraria, per mezzo delle quali ha analizzato la storia delle nobiltà, le pratiche della memoria scritta, la costruzione delle identità sociali.

Tra le sue pubblicazioni figurano: Italie glorie (Bologna, Il Mulino, 2003), 1495: lumi greci, libri italiani, in A. Giardina (a cura di), Storia mondiale dell’Italia, Roma-Bari, Laterza, 2017, la curatela del secondo volume dell’Atlante della letteratura italiana diretto da S. Luzzatto e G. Pedullà, intitolato Dalla Controriforma alla Restaurazione (Torino, Einaudi, 2011) e altresì quella del recente «Impaziente della quiete». Bartolomeo d’Alviano, un condottiero nell’Italia del Rinascimento (1455-1515) (Bologna, il Mulino, 2018).

error: Tutti i contenuti di questo sito web sono protetti.