fbpx

Francesco Federico Mancini

Francesco Federico Mancini è professore ordinario di Storia dell’Arte Moderna presso l’Università degli Studi di Perugia. È inoltre membro del Senato Accademico presso lo stesso ateneo, del comitato scientifico della Galleria Nazionale dell’Umbria e presidente della commissione Arte e Cultura della Cassa di Risparmio di Perugia. Dall’anno accademico 2016/2017 è presidente del Comitato Ordinatore della Scuola di Specializzazione in Beni Storico-Artistici con sede a Gubbio.
Fa parte del comitato scientifico delle riviste «Fontes», «Rivista d’Arte», «Studi di Storia dell’Arte» e «Valori Tattili».

Ambiti di ricerca: pittura del Quattrocento in Umbria (Benedetto Bonfigli, Pietro di Galeotto, Pintoricchio, Perugino e il peruginismo, Piermatteo d’Amelia), l’attività umbra di Piero della Francesca, la produzione giovanile di Raffaello e il fenomeno del raffaellismo a Perugia e in Umbria, Federico Barocci e la diffusione del baroccismo.

Principali pubblicazioni: è autore di monografie su Benedetto Bonfigli, Raffaello e Leonardo Scaglia. Ha curato, in collaborazione con Vittoria Garibaldi, alcune grandi mostre: Perugino: il divin pittore (Perugia, 2004), Pintoricchio (Perugia, 2008), Piermatteo d’Amelia e il Rinascimento nell’Umbria meridionale (Terni, 2009) e Luca Signorelli: “de ingegno e spirto peregrino” (Perugia/Orvieto/Città di Castello, 2012). Ha diretto e in larga parte realizzato i cataloghi sistematici dei musei di Bevagna, Città di Castello, Deruta, Nocera Umbra, Perugia (la Collezione Valentino Martinelli e la Collezione della Fondazione Cassa di Risparmio). Ha curato anche la pubblicazione di volumi dedicati a complessi monumentali umbri quali: la Basilica di Santa Maria degli Angeli, Palazzo dei Priori di Perugia, Palazzo Trinci di Foligno, Castello di Pieve del Vescovo, Palazzo della Provincia di Perugia, Palazzo Donini di Perugia, Palazzo Cesaroni di Perugia.

  • Consenso al trattamento dati