fbpx

Nicolangelo D’Acunto

D'ACUNTO(Albenga, 1966) Allievo di Cinzio Violante, ha studiato alla Scuola Normale di Pisa. È professore ordinario di Storia medievale all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano-Brescia. Dirige il Centro di studi sugli insediamenti monastici europei (CESIME) e il comitato scientifico delle Settimane internazionali di Studi medievali della Mendola.

Ha coltivato intense relazioni con l’ambiente storiografico tedesco, essendo anche stato Mitarbeiter del Sonderforschungsbereich 537 della Technische Universität di Dresden e Research Fellow presso la Katholische Universität Eichstätt.

Ha pubblicato più di centosettanta studi di argomento medievistico tra monografie e articoli su periodici internazionali, partecipando come relatore a molti convegni in Europa, Cina, Argentina e Stati Uniti.

Si occupa di storia delle istituzioni dei secoli X-XIII, con particolare riferimento all’età ottoniana (Nostrum Italicum regnum. Aspetti della politica italiana di Ottone III, Vita e Pensiero, Milano 2002) e alla riforma ecclesiastica del secolo XI ( I laici nella Chiesa e nella società secondo Pier Damiani. Ceti dominanti e riforma ecclesiastica nel secolo XI, Istituto storico italiano per il Medio Evo, Roma 1999; L’età dell’obbedienza. Papato, impero e poteri locali nel secolo XI, Napoli 2007). Studia anche la storia istituzionale di Assisi ( Assisi nel Medio Evo. Studi di storia ecclesiastica e civile, Accademia Properziana del Subasio, Assisi 2002) e cura per Città Nuova l’edizione dell’epistolario di Pier Damiani, giunta al sesto volume. Fresco di stampa il volume Cum anulo et baculo. Vescovi dell’Italia medievale fra protagonismo politico e complementarietà istituzionale, CISAM, Spoleto 2018.
 
 
 

  • Consenso al trattamento dati