fbpx

Marina Montesano

Marina_Montesano_200x200Marina Montesano è professore di Storia medievale presso il DICAM – Università di Messina e presso la Facoltà di Filosofia – Università Vita-Salute San Raffaele. È membro del Collegio docenti del Dottorato di ricerca in “Storia delle forme culturali euromediterranee: studi storici, geografici, religiosi, linguistici e letterari” del DICAM – Università di Messina, nell’ambito del quale ha avviato un progetto di cotutela con Paris 1 – Sorbonne. Ha studiato nelle Università di Bari e Firenze; si è specializzata come borsista presso l’Accademia della Crusca e la Harvard University – Berenson Foundation. Ha trascorso periodi come visiting scholar alla Brown University (Rhode Island) ed è fellow di Harvard. È vincitrice del premio Lila Wallace nel 2000.
Membro della International Society For Cultural History e della Association pour le développement de l’histoire culturelle.
Ha preso parte a seminari e convegni nazionali e internazionali: fra gli altri paesi, negli Stati Uniti, in Canada, in Australia, in Spagna, in Francia, in Finlandia, in Germania, in Svizzera, in Norvegia, in Belgio, in Scozia, in Ungheria. È stata ospite presso gli Istituti italiani di cultura di Germania, Turchia, Brasile, Argentina, dove ha svolto conferenze e seminari. Collabora con le pagine culturali del Manifesto e scrive per Storica del National Geographic.
I suoi interessi di ricerca vertono sulla storia della cultura medievale, con particolare riferimento al tema della cristianizzazione, alle origini della caccia alle streghe, alla storia della magia, alla circolazione di temi e motivi culturali nelle società medievali, ai contatti tra Occidente e Oriente.
Tra le monografie più recenti: Da Figline a Gerusalemme. Viaggio del prete Michele in Egitto e in Terrasanta per Viella (Roma), uscita nel 2010; Caccia alle streghe del 2012 e Marco Polo del 2014, entrambi per l’editore Salerno di Roma (recensiti sui principali quotidiani nazionali: dal Corriere a Repubblica alla Stampa al Sole 24ore); Amerigo Vespucci per Le Lettere di Firenze con Franco Cardini (nel 2011) e Arte gradita agli dèi immortali. La magia fra mondo antico e rinascimento, Yume 2015, sempre con Franco Cardini.
 
 
 
 
 
 

  • Consenso al trattamento dati