fbpx

Giacomo Manzoli

MANZOLITitolare degli insegnamenti di Storia del Cinema Italiano, Cinematografia Documentaria e Sperimentale, Forme audiovisive della cultura popolare, Seminario di Cinema rispettivamente presso i Corsi di Laurea in DAMS e il Corso di Laurea Magistrale in Cinema, Televisione, Produzione Multimediale dell’Università di Bologna.
Dal 2010 è collaboratore del quotidiano La Repubblica (edizione di Bologna).
Tra le sue pubblicazioni più recenti, “Sospesi nel vuoto”. Fortune e miserie del contro-neorealismo (in: Invenzioni dal vero. Discorsi sul neorealismo., Parma, Diabasis, 2015, pp. 123 – 134); Da Massimo Recalcati a Raoul Bova: prove tecniche di paternità senza patriarcato nello stardom italiano contemporaneo («BN», 2015, 581, pp. 80 – 85); Habitus (in: Lessico del cinema italiano. Forme di rappresentazione e forme di vita., Milano, Mimesis, 2015, pp. 7 – 68); Leggerezza di Michelangelo Antonioni (in: Michelangelo Antonioni. Prospettive, culture, politiche, spazi., Milano, il castoro, 2015, pp. 19 – 31); Lo schermo invitante, (in: Cultura del cibo. Il cibo nelle arti e nella cultura, Torino, UTET, 2015, pp. 61 – 76); Popolare (in: Il cinema. Percorsi storici e questioni teoriche., Roma, Carocci, 2015, pp. 247 – 262); Postmodern Antifascismo (in «CINEMA E STORIA», 2015, IV, 1, pp. 117 – 130); con Paolo Noto, The Price of Conservation. Online Video Criticism of Film in Italy (in: Film Criticism in the Digital Age, New Brunswick, Rutgers University Press, 2015, pp. 99 – 116 ).
 
 
 
 
 
 

  • Consenso al trattamento dati