Giancarlo Gentilini

gentilini_200x200Giancarlo Gentilini è professore ordinario di Storia dell’Arte Moderna presso l’Università degli Studi di Perugia, dove negli scorsi anni ha tenuto anche insegnamenti di Iconografia e Iconologia, Metodologia di Storia dell’Arte e Museologia. Dal 1990 al 2001 è stato docente di Storia dell’Arte Moderna, di Storia dell’Arte Contemporanea e di Storia delle Tecniche Artistiche presso l’Università degli Studi di Lecce.

Nella sua attività di ricerca ha da tempo privilegiato la scultura italiana del Rinascimento, indagata anche in relazione alla sua fortuna ottocentesca, e soprattutto la plastica in terracotta dipinta e invetriata.
Su questo argomento ha pubblicato numerosi numerosi volumi monografici (I Della Robbia, 1992; Proposta per Michelangelo giovane, 2004, etc.), cataloghi di collezioni (La Misericordia di Firenze, 1981; Chigi Saracini di Siena, 1989; Museo Lia a La Spezia, 1997 etc.), contributi in riviste specializzate, in volumi miscellanei e in atti di convegni internazionali.

Ha curato in prima persona e collaborato con altri autori alla realizzazione di mostre (La civiltà del cotto 1908; Omaggio a Donatello 1985; I Della Robbia 1998 e 2009; La scultura al tempo di Andrea Mantegna 2006; Desiderio da Settignano 2006; Andrea Riccio 2008; Michelangelo 2014 etc.), di eventi e allestimenti museali (Museo del Bargello). Ha inoltre tenuto numerosi corsi e seminari presso università e istituti di ricerca, collaborato con soprintendenze e musei italiani e stranieri, e partecipato a numerosi convegni di studio, sia in Italia che all’estero.

Nell’ambito del Programma di Ricerca Interuniversitario denominato La scultura lignea lungo la dorsale appenninica umbro-marchigiana-abruzzese dal Medioevo al XIX secolo, inserito dal MURST tra i programmi di ricerca scientifica di rilevante interesse nazionale (1998), è stato responsabile scientifico dell’Unità di Ricerca Scultura e arredo ligneo nel XV secolo.

Nel 1996, con A. Bacchi, D. Benati, A. De Marchi, F. Frangi, A. Morandotti, ha fondato la rivista “Nuovi Studi. Rivista d’arte antica e moderna”, della quale è attualmente nel comitato di redazione; è inoltre membro del Comitato scientifico della rivista “Commentari d’Arte”. Nel 2000 è stato nominato Accademico d’Onore nella Classe di Storia dell’Arte dell’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze.
 
 
 
 
 
 

  • Consenso al trattamento dati