fbpx

Monte Castello di Vibio – Il bambino che inventò lo zero

Il Festival del Medioevo in anteprima a Monte Castello di Vibio:

Venerdì 3 maggio 2019 | ore 11.00 | Teatro della Concordia

 

Il bambino che inventò lo zero

cop_libro

incontro con
Amedeo Feniello

Storico e autore di numerosi saggi tra i quali, per la collana dedicata ai ragazzi Celacanto della casa editrice Laterza, “Il bambino che inventò lo zero”.

Leonardo, protagonista della storia, è una vera peste.
A Bugia, dove è arrivato con suo padre, porta scompiglio, fa scherzi, combina guai nelle viuzze tortuose della città.
Ma ha una dote straordinaria: in meno che non si dica, apprende la scienza dei numeri arabi da un grande matematico del posto.

La storia di Leonardo è ispirata alla vita del matematico Leonardo Fibonacci (1170-1240 circa) che da bambino visse a Bugia, nell’odierna Algeria, con il padre Guglielmo dei Bonacci. Fibonacci è noto per aver introdotto in Europa il sistema decimale, in sostituzione dei numeri latini. Nel suo Liber abbaci (1202) compaiono per la prima volta le nove cifre e il segno 0. Un segno che porta con sé le tracce di culture e mondi diversi: lo zero, in latino chiamato zephirus, è un adattamento dell’arabo sifr, a sua volta ripreso dal termine indiano śūnya, che significa ‘vuoto’.

Introduce Federico Fioravanti

Ingresso libero

L’incontro è organizzato dal Festival del Medioevo, in collaborazione con il Comune di Monte Castello di Vibio

fdm_montecastellovibio_1-copia

  • Consenso al trattamento dati