La vita quotidiana

GIOCO DEI TAROCCHI PARTICOLARE Il gioco delle carte e le carte da gioco - Pare che sia stata inventata apposta per giocare, la carta. Giocare a soldi, beninteso, visto anche che all’inizio le carte stesse erano i soldi. Quando si affacciano sul mondo, infatti, le carte da gioco non sono altro che carta moneta. Sono la posta in gioco, prima ancora di diventare il gioco. Non è in realtà […]
RF Il simbolo della ruota - La ruota gira, gira per tutti. A volte è una promessa, a volte una minaccia. Dalle stelle si finisce alle stalle, e dalle stalle alle stelle. Così gira il mondo, così gira la ruota della fortuna, alternando le stagioni della vita come quelle dell’anno. “Regnabo, regno, regnavi, sum sine regno”: ovvero regnerò, regno, regnavo, sono […]
Cura degli ammalati Pellegrinaio di Santa Maria della Scala 1440-47_DdiBartolo La nascita degli ospedali - Risalendo il fiume Nera, due chilometri prima di imboccare la valle di Preci, in un “valloncello” si adagia un gruppetto di case dette “San Lazzaro”. Qui, nel XIII secolo, nasce quello che si può considerare uno dei primi ospedali d’Italia: il lebbrosario di San Lazzaro in Valloncello. “Lo stesso significato etimologico – spiegano Emanuela Ruffinelli […]
Una ordinaria giornata medievale - Non è la luce del mattino ad indurlo ad alzare la cresta e a gridare il suo canto, ma il ritmo biologico che gli è proprio. Quel che è certo, però, è che lui – il gallo – a dare la sveglia all’uomo del Medioevo. Al ricco e al povero, all’artigiano e al contadino, al […]
oxford_bodleian_douce195 Leggere nel Medioevo - Una comoda panca attrezzata con cuscini e magari schienale regolabile, un leggio a muro dotato di lanterna, e il caminetto acceso dietro le spalle. E se è passata una certa età anche un paio di occhiali possono far comodo. Così si legge in casa, nel Medioevo. Così leggono – soprattutto – le donne, che certo […]
FL_LaStella La stella del Medioevo - “È la stella che, nel mare tempestoso, brilla per i suoi meriti”. Così San Bernardo da Clairvaux definisce Maria, madre del Signore. “O Maria stella del mare salvami dal naufragio. O Maria, stella del mattino, annunciami la gioia che non può più finire” scrive il cistercense, facendo dell’astro celeste una metafora e un simbolo della […]
CapelliCappelli Questioni di capelli (e cappelli) - Stava a guardare il capello, l’uomo del Medioevo: segno di potere e autorità, ma anche ricettacolo del maligno quando acconciato con vanità. Non è solo una questione di estetica: nel Medioevo i capelli sono una questione ontologica. Per i germani la lunghezza era uno dei segni distintivi della gerarchia militare: li legavano in cima alla […]
immagine-amor-cortese Cara moglie ti scrivo - Un marito affettuoso e amorevole. La tenerezza di un uomo attempato che si preoccupa per le sorti della giovane consorte, tanto da arrivare persino a suggerirle un futuro insieme a un nuovo marito, quando lui non ci sarà più. Il ritratto emerge dalle pagine de Le Ménagier de Paris, scritto tra il 1392 e il […]
Coppo di Marcovaldo (1225 ca – 1276 ca), Giudizio Universale (Inferno), Firenze, Battistero di San Giovanni Il “terrore” dell’anno Mille - “Quando i mille anni saranno compiuti, Satana verrà liberato dal suo carcere e uscirà per sedurre le nazioni ai quattro punti della terra.” Tutto cominciò con l’Apocalisse di Giovanni. Su questo passo (20, 7-8) sono basate le varie leggende sulla fine del mondo nell’anno Mille e, secoli dopo, nel Duemila. In realtà la prima testimonianza […]
Bohemond_daimbert In galera - Voga, voga, voga. Per quattro ore consecutive, incatenato con il piede al banco, sorvegliato da un aguzzino che può frustrarti a piacimento e ha diritto di vita e di morte su di te. Poi due ore riposo, e poi si riparte. Mangi una sola volta al giorno, la sera, così non vedi quello che hai […]
Donna che si pettina, decorazione dai margini del Salterio di Luttrell, XIV secolo. Make up medievale - Bocca piccola, occhi grandi e tondeggianti, pelle bianchissima, sopracciglia depilate e ridipinte ad arco, fronte rasata e quindi molto, molto ampia. No, non è un alieno: è il prototipo della bellezza femminile. Almeno così come la intendevano tra l’XI e il XII secolo. D’altra parte la moda è moda e ogni epoca ha la sua: […]
PostaMonaci Le vie della posta - Il servizio postale nel Medioevo iniziò come un affare di stato. Risorse, piano piano, dai fasti dell’antica Roma. Dove le cose si facevano in grande e anche la posta funzionava. L’imperatore Augusto istituì uno dei più imponenti sistemi di comunicazione dell’Antichità. Il “Cursus publicus”, cioè la posta statale, aveva i “cursores”, corrieri che portavano una […]
SanMarcello e il drago Carnevale, il drago e il santo spodestato - Un drago di paglia e un serpente di pietra. Nella cultura medievale Carnevale e Quaresima sono questo: due ideologie contrapposte che si identificano nella leggenda di un santo vincitore su un essere mostruoso. E che, in fin dei conti, rappresentano i due volti del Medioevo: l’immaginario e il reale. Il santo è Marcello, vescovo di […]
Particolare-del-Giudizio-Universale-LoretoAprutino I numeri della vita - I numeri della vita nel Medioevo erano quattro: 3, 4, 7, 12. Una quaterna che rappresentava le possibili divisioni delle età dell’uomo e nasceva da una scienza ereditata dal mondo antico, che il cristianesimo reinterpretò in una visione escatologica, per dare alla esistenza umana il senso di cammino verso la salvezza eterna. Il 3 è […]
Orologio cattedrale di Wells Il tempo medievale - Il tempo è un frammento dell’eternità. Quindi appartiene a Dio. E dunque alla sua Chiesa. Il sole detta il ritmo delle ore con l’alternarsi degli anni e delle stagioni, del giorno e della notte. Quel “bianco mantello di chiese” che come scrisse Rodolfo il Glabro ricoprì all’improvviso l’Europa a partire dall’anno Mille, avvolge anche la vita […]
Lavoro cattedral_part Il sindacato della Provvidenza - Nei cantieri medievali gli infortuni sul lavoro erano frequenti. Molte pitture e miniature, insieme a tanti ex voto, rammentano miracolosi salvataggi: operai che precipitano da una impalcatura vengono afferrati, all’ultimo momento, dalla mano provvidenziale di un santo. Sono angeli custodi che spuntano al momento opportuno e allontanano dalla morte sicura. Protettori diversi, da luogo a […]
Dinklage Altezza mezza bellezza - Anche sulla statura dell’uomo medievale i pregiudizi abbondano (nella foto, l’attore statunitense ‪Peter Hayden Dinklage‬, protagonista della saga fantasy ‪‎Il trono di spade‬). Gli abitanti dell’Europa del nord nei primi secoli del ‪Medioevo‬ erano alti quasi quanto i loro odierni discendenti. La statura, indicatore della salute generale e del ‪‎benessere‬ economico, dimostra che 1000 anni […]
La fiera, Fdm La fiera - Nell’Europa del X secolo, la fiera è stata sintomo e motore di una trasformazione economica nella quale merci, moneta e credito iniziavano a intessere un forte legame, con importanti ricadute sulla società. In una fiera medievale accadeva di tutto, anche perché il pubblico era dei più vari. Le fiere, spiega Elisa Occhipinti, docente di Storia […]
La popolazione medievale La popolazione delle città - All’inizio del Trecento l’ Europa non arrivava ai 70 milioni di abitanti. Verso la fine del secolo, la penisola italiana era abitata da quasi 8 milioni e mezzo di persone. Nel XIV secolo, Milano era comunque la città più popolosa d’Europa con oltre 150mila abitanti. Più di Parigi, unica città europea a superare i 100mila. […]
Bosco Il bosco medievale - La parola bosco (βοσκή), in greco antico significa pasto. Nutrimento e insieme pascolo. Per l’uomo medievale, il bosco era innanzitutto una preziosa fonte di cibo. Lo storico Jacques Le Goff descriveva il paesaggio europeo dell’Alto Medioevo attraverso una immagine paradossale: un immenso deserto punteggiato da oasi. Ma quello spazio disabitato era una selva verde e […]
  • Consenso al trattamento dati