Il Festival del Medioevo caso di studio all’Università Roma Tre

diseconomiaCome rafforzare la dimensione europea e internazionale del Festival del Medioevo e del Comune di Gubbio nello spazio digitale. Ne hanno discusso all’Università Roma Tre il 10 maggio l’Assessore alla Cultura del Comune di Gubbio, Augusto Ancillotti, e l’ideatore del Festival, Federico Fioravanti.

Il Festival è stato infatti inserito come caso di studio nel programma del Corso Sustainability and Cultural Awareness, tenuto da Sabina Addamiano presso il Dipartimento di Studi Aziendali di Roma Tre. Il Corso fa parte di un prestigioso accordo di collaborazione tra l’Università Roma Tre e quella di Groningen, che da quattro anni lavorano insieme alla realizzazione di un Corso di Laurea magistrale in Cultural Leadership.

Un’aula attenta e interessata, composta da studenti italiani e internazionali, ha discusso a lungo la fisionomia culturale del Festival, le sue relazioni con la costruzione di un’immagine qualificata e ricca della città di Gubbio, la sua capacità di attrarre a Gubbio un turismo consapevole delle molteplici risorse culturali della città.

Lo spazio digitale nelle sue diverse articolazioni, dai siti ai social media, si è confermato come un’opportunità di accrescimento del valore del Festival del Medioevo e dell’economia del territorio eugubino.

  • Consenso al trattamento dati