fbpx

I gargoiles di Notre Dame

I gargoiles di Notre DameI ‪‎gargoiles‬ di ‪NotreDame‬ e di molte altre cattedrali sono un falso storico. I cinquantaquattro mostri di pietra che ornano la più celebre chiesa di Francia non sono il frutto dell’immaginario ‪‎gotico‬ ‪‎medievale‬.

Furono aggiunti dall’architetto Eugène Viollet-le-Duc tra il 1843 e il 1864.

Gargoile è una parola onomatopeica. Viene dal latino “gurgulium”, (esofago o gola) e fa riferimento al gorgoglìo dell’acqua che passa attraverso un doccione.

In francese, una gargouille è una grondaia. Da qui il nome della figura decorativa posta alle estremità dei tetti e dei cornicioni.

Viollet-le-Duc attraverso le sue chimere espresse le ossessioni della sua epoca, le stesse che ispirarono il fantasmagorico universo letterario di Victor Hugo in “Notre Dame de Paris”.

  • Consenso al trattamento dati